Le elaborazioni

 

Di seguito si riporta lo schema delle attività di elaborazione eseguite dal DiSET:

 

a)      Calcolo delle variazioni quinquennali e annuali

Per ciascun valore delle circa 800 variabili presenti in banca dati sono state calcolate le variazioni percentuali rispetto all'anno precedente e le variazioni medie annue dell'ultimo quinquennio o, alternativamente, le differenze assolute.

 

b)      Elaborazione di indicatori normalizzati comparabili per territorio

Per ciascuna variabile (i), sia essa acquisita dalle fonti originarie o calcolata come descritto al punto a), sono stati così calcolati i saldi standardizzati sul dominio dei valori (x) relativi a ciascun anno, separatamente per i due insiemi delle 107 province e delle 20 regioni (j):

 

yij = [xij - media(xij) / σ(xij)]

 

dove

i è la variabile (da 1 a 800)

j è il territorio (da 1 a 107 per le province e da 1 a 20 per le regioni)

yij è il valore normalizzato della variabile i nel territorio j

xij è il valore grezzo della variabile i nel territorio j

σ è la deviazione- standard

 

c)      Benchmarking

Per ciascuna variabile (i) è stata calcolata la posizione in graduatoria delle province (da 1 a 107) e delle regioni (da 1 a 20), dopo aver moltiplicato per -1 i valori normalizzati (yij) delle variabili che rappresentano fenomeni "negativi" per il territorio. Relativamente alla variabile "tasso di disoccupazione"si troverà al primo posto in graduatoria la regione con il tasso di disoccupazione più basso, mentre relativamente alla variabile "tasso di occupazione" si troverà al primo posto la regione con il tasso di occupazione più alto.

 

d)     Calcolo degli indici di performance

Ai valori normalizzati (e eventualmente moltiplicati per -1) è stata applicata la seguente griglia di soglie critiche:

 

SOGLIE APPLICATE AI VALORI NORMALIZZATI

Area di eccellenza

1.5

+++

Area di medio vantaggio

1

++

Area di lieve vantaggio

0.5

+

Area di normalità

0

NULL

Area di bassa criticità

-0.5

-

Area di media criticità

-1

--

Area di alta criticità

-1.5

---

 

Dall'applicazione di tali soglie sono stati ricavati appositi indici di performance espressi secondo il codice qualitativo (+++, ++, +, 0, -, --, ---). Per ciascun territorio è stata creata una tabella dei punti di forza, che contiene tutte le variabili che in quel territorio hanno mostrato un indice positivo.